The Slayers Again Site - UNREGISTERED VERSION

Vai ai contenuti

Menu principale:

Slayers 04

Le Serie TV > Slayers

RIASSUNTI DELLE PUNTATE
(a cura di Fren*chan)


Inizio trasmissione:  07/04/1995
Opening song: Get Along (M. Hayashibara - M. Okui)
Ending song: Kujikenaikara! (M. Hayashibara - M. Okui)
Anno di trasmissione in Italia: 1997
Sigla: "Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo per Rina" (Cristina d'Avena)

[guarda QUI la puntata in italiano (ver. TV)]

[guarda QUI la puntata in italiano (ver. DVD)]


4 - Dash! Scappiamo! Non riesco a usare la magia?

Primo mattino, davanti ad una ricca colazione la maga racconta allo spadaccino la leggenda di Shabranigdu: Un tempo, tutti i mondi esistenti si trovavano sulla cima di bastoni piantati nel terreno da mani misteriose, e non erano affatto sferici, bensì rotondi e piatti. Nel loro mondo si svolgeva da tempi immemorabili un’eterna battaglia tra due stirpi: quella demoniaca, capitanata da Shabranigdu, e quella delle divinità, guidata dal Dio drago Ceiphied, il quale, avendo la meglio, riuscì a dividere il corpo di Shabranigdu in sette parti, sigillandone ognuna in una zona diversa del mondo.
Gourry ascolta concentrato le spiegazioni di Lina, dopo di che, afferma nella più totale tranquillità che non ci ha capito una mazza!!
Lina lo guarda rassegnata, dopo di che gli espone i suoi dubbi su chi possa essere l’uomo che la sera prima aveva affermato di essere Rezo il monaco rosso. Gli interrogativi rimangono molti, ma una cosa è certa: se le sue parole si fossero rivelate esatte, ci sarebbero stati grossi guai in vista.
Intanto, nell’oscurità di un’abitazione abbandonata, Zelgadiss e il suo complice Zolf si chiedono come sia possibile che l’incantesimo rivelatore lanciato sull’oggetto in possesso della maga non dia più alcun segnale, e decidono di dare una svolta alla situazione sferrando un nuovo attacco.
Nel frattempo, Lina e Gourry stanno attraversando la foresta, proseguendo il loro viaggio verso Atlas City. Non senza un’evidente imbarazzo, la maga si trova costretta a mettere lo spadaccino al corrente del fatto che a partire da quel momento, per due o tre giorni a venire, si troverà in ‘quei giorni ’, e quindi del tutto impossibilitata all’utilizzo delle arti magiche. Ma proprio in quel momento fanno la loro apparizione Zelgadiss e un nuovo complice, Delgia, per metà lupo mannaro e per metà Troll, rivelando di volersi impossessare della statuetta in Orialcon. La maga a quel punto si rivolge ai due con superiorità e presunzione, deridendone la scarse capacità di combattimento ed infine…Mandando avanti il povero Gourry! Il ragazzo si ritrova così a fronteggiare l’inferocito Delgia ed un altro complice sopraggiunto nel frattempo, mentre Zelgadiss si da all’inseguimento della maga, che purtroppo si trova costretta a sfuggire ai numerosi attacchi magici e a difendersi con il solo utilizzo della spada. Messa alle strette riesce a sfuggirgli grazie ad un lighting, ma l’effetto dura poco ed è grazie al Mono Volt che Zelgadiss ha, infine, la meglio sulla maga. Lina rimane priva di sensi, e viene fatta prigioniera dal mago, che avvisa subito i suoi scagnozzi tramite un lighting scagliato nel cielo.

Torna ai contenuti | Torna al menu