The Slayers Again Site - UNREGISTERED VERSION

Vai ai contenuti

Menu principale:

Slayers Next 26

Traduzioni > Trascrizioni puntate

Trascrizione delle puntate integrali di Slayers Next
Tradotto da Il Della


PUNTATA 26

Sigla Iniziale.


***

Scariche di energia si abbattono sul quel che rimane dell'esterno del tempio, mentre un'altissima colonna di luce nera si disperde nel cielo nero.
La terra si sfalda, ed enormi frammenti di pietra vengono risucchiati verso il tempio. Ma le rocce si frantumano avvicinandosi, come contro una barriera invisibile.

***

Fibrizzo: "Chi... chi sei?!"
Lina: "Io sono l'oscurità oltre il buio più nero. Più profonda della notte più profonda."
Lina: "E' così che voi mi descrivete... io sono... la Lord of Nightmares."
Fibrizzo lancia un urlo disumano.

***

(Titolo: GO TO NEXT! E poi ancora...)

***

L'aria è colma del risuonare di terribili scariche di energia. Lina è avvolta da una sfera di luce dorata, da cui si diffondono tenebre verso l'alto. Tutti quanti sono ancora racchiusi nelle bare di cristallo.
Fibrizzo: "Non... non può essere... il Giga Slave... quell'incantesimo... non invoca semplicemente il tuo potere?!"
Fibrizzo: "Questo non può essere... questo non può essere...! Credevo che l'incantesimo invocasse solo il tuo potere! COME PUOI TU ESSERE QUI?!!"

***

Il tempio sta crollando. Quel che rimane della città di Sairaag sta svanendo lentamente, un pezzo alla volta. Alcuni dei falsi cittadini svaniscono nel nulla.
Padre di Sylphiel: "L'incantesimo di Lord Hellmaster si sta spezzando..."
Padre di Sylphiel: "Sì... dovrebbe scomparire, questa falsa Sairaag..."
La scena è ormai di devastazione totale. Flussi di energia nera si irradiano verso il cielo oscurato da nubi oscure, proveniendo da quello che resta del tempio.

***

All'interno, enormi lastroni di roccia si abbattono sul fondo del pozzo di cristallo, frantumandosi contro la sfera di luce dorata che circonda Lina, e volando via spinti dal fortissimo vento che li riporta verso l'alto.
Lina: "La mia mente è il mio potere. Il mio potere è la mia mente. Se non è corrotta da altri elementi, la mia mente è il mio potere più puro."
Fibrizzo si alza in piedi, reclinando la testa, mentre i suoi capelli si agitano al vento. Scoppia in una risata fragorosa.
Fibrizzo: "Sinceramente non mi sarei mai aspettato che accadesse QUESTO!"
Fa un salto all'indietro, sospinto dal vento fortissimo che si irradia da Lina.
Fibrizzo: "Dopo essere stato così vicino a realizzare i miei desideri... avere questo improvviso colpo di scena ad aspettarmi, alla fine di tutto..."
Fibrizzo: "Tutti i miei calcoli, i miei piani, i miei progetti assolutamente perfetti... ci ero così vicino...!"
Fibrizzo batte i suoi pugni per terra, e viene avvolto da un'onda di energia nera. Lo sfondo cambia, diventando blu con dei cerchi che si irradiano da dietro di lui. Fibrizzo ha le ginocchia afferrate e strette al petto, nascondendo il volto.
Fibrizzo: "Ero così vicino...!"
Sembra piangere.
Fibrizzo: "Voglio venire distrutto! Voglio venire distrutto..."
Fibrizzo: "...distruzione...? Sì... la distruzione è il desiderio supremo di ogni Mazoku..."
Come se una goccia fosse caduta in uno stagno, dei cerchi di luce iniziano ad irradiarsi da sotto di lui.
Fibrizzo: "E' per questo che siamo stati creati... non è vero?... non è vero?!..."
Fibrizzo alza la testa verso Lina. (Siamo tornati nel fondo del pozzo di cristallo del tempio)
Fibrizzo: "E' per questo che siamo stati creati..."
Lina non risponde, ancora avvolta dalla luce d'oro, e con la sfera nera in mano. Ci sono dei flash di immagini ed iscrizioni che mostrano la gerarchia dei Mazoku, ed in particolare una stella a sei punte circondata da quattro cerchi e con ai lati quattro stelle a cinque punte, con molte iscrizioni, che evidentemente rappresenta la Lord of Nightmares.
Lina alza la testa, riapre gli occhi puntandoli verso Fibrizzo.
Fibrizzo: "E' per questo che TU chi hai creato!!!"
L'oscurità che dal tempio si irradia all'esterno ha formato ormai, tra le nuvole, sopra al tempio, una enorme sfera nera di oscurità stellata.
Fibrizzo: "Ma questa distruzione... divorerà ogni cosa!!"
Fibrizzo crea attorno a se una figura di oscurità nera con luce bianca al suo interno, che si espande verso l'alto ed il basso, in verticale. Oscilla a destra ed a sinistra, ed è simmetrica rispetto all'asse centrale. Viene attraversata da scariche elettriche.
Fibrizzo sghignazza.
Fibrizzo: "Capisco tutto ora, Madre! Quella ragazza è un contenitore troppo piccolo per te! Troppo piccolo..."
Fibrizzo: "Ecco perché devo distruggerla...! Ti libererò! Libererò il tuo potere!"
Lina resta impassibile, tendendo verso di lui la sfera del Giga Slave che inizia a brillare dall'interno.
Fibrizzo: "TUTTO IL MONDO!! LASCIA CHE TUTTO IL MONDO SIA DISTRUTTO CON ME!!!"
Dalla figura di luce ed oscurità parte un raggio di energia nera di potenza spaventosa, che colpisce in pieno Lina esplodendo in modo impressionante. L'oscurità avvolge tutto per alcuni secondi, poi si intravede una sfera di luce dorata.
L'attacco di Fibrizzo non ha fatto nulla. Lina è sempre lì, avvolta dall'aura dorata, con il Giga Slave sulla mano. Guarda Fibrizzo.
Lina: "Solo la mia mente esiste in questo luogo. Ma tu, che così disperatamente cerchi la distruzione..."
Lina tende la mano con il Giga Slave verso Fibrizzo.
Lina: "...Come desideri, sarai distrutto."
La sfera di oscurità dorata del Giga Slave si contrae rapidamente, fino a svanire nel nulla.
Fibrizzo lancia un grido atroce. La figura di luce e di oscurità viene squarciata e si frantuma.
Fibrizzo viene scaraventato a terra, e si contorce orrendamente, gridando, scalciando e tenendosi la gola.
Lina fa un gesto nella sua direzione. Un'esplosione nera gli disintegra il braccio sinistro fino alla spalla ed il fianco.
Fibrizzo: *No... non è... questo... che... vole...vo...*
Fibrizzo cade, senza muoversi più. Attorno a lui ruota un cerchio di luce nera.
La colonna di cristallo inizia a brillare fino a venire avvolta interamente dalla propria luce e svanisce, scaraventando via per il contraccolpo le sei bare di cristallo.

***

All'esterno, tutti i cittadini di Sairaag stanno svanendo nel nulla... per ultimo, il padre di Sylphiel.

***

Sylphiel si risveglia improvvisamente. sorpresa, si guarda intorno. Al suo fianco, le bare di Amelia e di Zelgadiss svaniscono. i due si alzano faticosamente. a fianco di loro ci sono anche Zangulus e Martina, ancora a terra. La scena è illuminata da una fortissima luce.
Zelgadiss: "Cosa... cosa sta succedendo?!"
Sylphiel trattiene il fiato sorpresa.
Zelgadiss: "Gourry!"
Gourry è in piedi davanti a loro, guardando in avanti, verso la luce...
Gourrì accenna un passo verso la grande sfera di energia dorata che sta di fronte a loro.
Sylphiel: (arrivando di corsa assieme a Zelgadiss) "Gourry caro!!"
Zelgadiss lo ferma mettendogli una mano sulla spalla.
All'interno della sfera di luce dorata si vede la figura massacrata di Fibrizzo. Li guarda con gli occhi sbarrati, mentre un leggero sibilo gli esce dalla bocca. Poi la sua testa ed il suo corpo svaniscono in un'esplosione nera, risucchiati dalla luce.
Zelgadiss: "Fibrizzo..."
Amelia guarda stupita la sfera di luce dorata. Questa inizia a restringersi, fino a concentrarsi tutta sulla cima di un piccolo promontorio di cristallo fuso. Quando la sfera svanisce, al suo interno si vede Lina, splendente di luce d'oro.
Amelia: "Signorina... Lina?!"
Voce di Xellos: "No, quella non è Lina."
Su un'altro promontorio compare Xelloss, teletrasportandosi con un vorticare di luce nera.
Xellos: "Ho visto tutto quello che serviva." (volgendosi verso Lina) "Questa è la fonte di tutto il caos... il Re d'oro splendente."
Zelgadiss: "Vuoi dire, la Lord...?!"
Sylphiel: "La Lord of Nightmares! Allora, la signorina Lina ha lanciato il Giga Slave?!..."
Lina guarda Xellos. Lui si mette solennemente in ginocchio.
Xellos: "L'ha detto lei stessa. 'Il mio potere è la mia mente...'"
Zelgadis: "Vuoi dire che il Giga Slave... è la Lord of Nightmares stessa?!"
Zelgadiss: "E Lina? Dov'è Lina ora?!!"
Amelia: (girandosi verso Xellos) "Giusto! Dov'è la signorina Lina?!"
Xellos chiude gli occhi e scuote la testa. Sylphiel è terribilmente scossa, crolla in ginocchio. Gourry guarda la Lina splendente d'oro come ipnotizzato.
Lina: "Io sono apparsa su questo mondo perché la persona chiamata Lina lo ha voluto."
Lina indica Gourry.
Lina: "Ha sacrificato tutto quello che era... tutto per salvare la vita di quell'uomo."
Tutti si girano verso Gourry. Lui apre la bocca come per dire qualcosa...
Lina: "Il desiderio che la persona chiamata Lina mi ha mandato... i suoi pensieri onesti, il suo cuore puro... Per questi suoi sentimenti, io ora sono qui."
Amelia: "Ha sacrificato tutto quello che era...?"
Zelgadiss: "Stai dicendo che è quello che voleva Lina?!"
Xellos: "L'esatto opposto del nulla è l'esistenza. In altre parole, quando un desiderio puro viene espresso dall'esistenza per invocare il nulla, deve tornare essa stessa al nulla. Suppongo che sia per mantenere l'equilibrio delle cose."
Sylphiel: (rialzandosi in piedi) "Allora, la signorina Lina... Che fine ha fatto la signorina Lina?!"
Lina: "Alla fine... il caos che esiste in me... l'ha consumata."
Zelgadiss dà un pugno per terra, imprecando.
Gourry fa un passo in avanti.
Gourry: "Non può essere vero..."
Zelgadiss: "Gourry!"
Gourry: (camminando verso Lina) "Non ho capito cosa sia successo, ma se Lina è scomparsa per questo... Non lo voglio! Non lo voglio!!"
Martina: "Giusto! Che senso ha salvare Gourry e tutti noi se tu non sei più qui?!"
Zelgadiss: "Questo è vero. Questo è verissimo."
Gourry: "Lina! Svegliati! LINA!!"
Lina fa un gesto. All'esterno, tutto il terreno e la fondamenta della città esplodono, scaraventate verso il cielo. Enormi frammenti di roccia fluttuano verso l'alto.
Lina, avvolta dalla sfera di luce dorata, sta volando lentamente verso il cielo, verso la sfera di oscurità che incombe alta sopra alle rovine del tempio.
Gourry tende la mano verso l'alto.
Gourry: "LINA!!!"

***

INTERMEZZO DI META' PUNTATA


***

Lina sale verso il cielo, avvolta dalla luce dorata.
Gourry: "LINA! Svegliati! Lina!!! Tu devi stare qui, con me! Non dentro quel coso!"
Zelgadiss: "Credo che tu intenda dire 'dentro quel CAOS'..."
(N.d.T. Qui c'è un gioco di parole in giapponese. Gourry dice, riferendosi a Lina, una parola che non sono riuscito a distinguere, che comunque ha un suono molto vicino a 'Konton' (Caos), e Zel lo corregge.)
Gourry spicca un balzo, saltando tra i lastroni di roccia sospesi a mezz'aria, cercando di arrivare più in alto possibile e di raggiungere Lina.
Gourry: "LINA!!!"
Zelgadiss: "Seguiamolo, Amelia!"
Amelia: "Subito!"
Zelgadiss/Amelia: "*RAY WING!!*"
Zelgadiss ed Amelia si alzano in levitazione, inseguendo Lina verso l'alto.
Sylphiel: "Aspettatemi!"
Anche Sylphiel si alza in volo.
Martina: "No! Non lasciatemi indietro! No!! Per favore!!"
Zangulus: (afferrando Martina) "Martina! Martina!"
Zangulus tira a sé Martina, stringendola.
Zangulus: (guardando in alto) "Questo è il momento di pregare Zoamegulstar."
I due si stringono.
Lina è ormai altissima nel cielo. La sfera di luce dorata è tanto abbagliante da nascondere completamente la sua figura.
Gourry, sospinto dalle correnti d'aria, le si sta avvicinando, tendendo la mano.
Gourry: "Pensi che ti lascerò portar via Lina così senza fare niente?!"
Lina lo fissa con occhi inespressivi.
Gourry: "Questa volta sarò io a salvare te!! SARO' IO A SALVARE TE!!!"
Una delle grandi rocce sollevate dalla forza dell'incantesimo si frappone lentamente tra Gourry e Lina.
Gourry sfodera la Spada di Luce, e con un colpo terribile taglia in due l'enorme lastrone di pietra.
Zelgadiss ed Amelia continuano ad inseguire Lina, ma non riescono a stargli dietro nella sua salita.
Zelgadiss: "Gourry!"
Lina è quasi arrivata al globo di energia nera che sovrasta il tempio e la città distrutta. Gourry, saltando di roccia in roccia con la Spada di Luce sguainata, e distruggendo ogni ostacolo sulla sua strada, le è dietro.
La sfera di luce dorata penetra nel globo di energia nera, e continua a salire al suo interno. Gourry, arrivando, infila la Spada di Luce nel globo oscuro.
Gourry: "NON TI LASCERO' ANDARE!!"
Gourry riesce a penetrare all'interno del globo di energia nera.
Zelgadiss: "E' inutile! INDIETRO!!"
Una terribile esplosione nera dall'alto verso il basso spazza via ogni cosa. Zelgadiss, Amelia e Sylphiel vengono sparati verso il basso dall'onda d'urto dell'esplosione.

***

Non si vede altro che azzurro, in ogni direzione. Più scuro verso l'alto ed il basso, e chiaro fino a sfumare nel bianco in quello che si direbbe l'orizzonte, al centro del quale brilla una sfera nera.
Lina, brillante di luce d'oro, si sta allontanando in quella direzione. Gourry le sta volando dietro, come se stesse nuotando in quello spazio.
Gourry: "LINAAAAA!!!"
Appaiono immagini in flashback di Lina mentre Gourry parla...
Gourry: "Forse sei testarda ed anche un po’ perversa..."
Gourry: "Forse inganni le persone con il tuo fascino..."
Gourry: "E guardi dall'alto in basso chiunque sia più debole di te... ma..."
Gourry: "Ma io... ma io ho bisogno di te!!!"
La sfera di luce attorno a Lina inizia a risplendere in modo accecante. Gourry urla disperato, volando verso di lei.
La sua spada di luce inizia ad emettere tenebre. Gli sfugge di mano e si allontana da lui, verso Lina. All'improvviso sembra venire inghiottita dalla sua stessa oscurità, che aveva formato un muro tra Lina e Gourry, e svanisce.
Lina continua ad allontanarsi, all'interno della sfera dorata. Gourry cerca di raggiungerla, la sua armatura va in frantumi e si disperde alle sue spalle...
Gourry: "LINAAA!!!! NON MI LASCIARE!!!!"
Gourry, tendendo una mano, la appoggia sulla sfera. Ci passa attraverso, ed afferra Lina.
Lina chiude gli occhi. Sembra tramutarsi in luce pura, e svanisce nel nulla.
Gourry abbassa la testa, chiudendo gli occhi
Gourry: "Lina..."
Gourry riapre gli occhi. Davanti a lui si stanno formando delle bolle di luce multicolore...
Tra le sue mani, come se rinascesse, Lina ricompare lentamente.
Lina: (Aprendo gli occhi) "Gourry..."
Gourry: "Lina..."
Si abbracciano. Sfere di luce colorata danzano intorno a loro.
Lina e Gourry si baciano appassionatamente, per lunghi istanti, avvolti nella luce sfavillante di quello strano mondo.

***

Ormai di Sariaag non restano che poche misere macerie bagnate da un tranquillo specchio d'acqua. Il cielo si è ormai schiarito. Zelgadiss, Amelia e Sylphiel sono seduti per terra, fianco a fianco, vicino all'acqua. Attorno a loro, solo rovine.
Zeldagiss: "E' finito... tutto..."
Sylphiel: (con voce rotta dal pianto) "Il mio caro Gourry... la signorina Lina... la signorina Martina... il signor Zangulus... tutti..."
(seguono attimi di silenzio...)
Zelgadiss: "Com'è possibile...?"
All'improvviso Sylphiel alza la testa, spalancando gli occhi, come se avesse visto qualcosa. Si alza in piedi di scatto e corre ai piedi di un muro crollato per metà.
Amelia: "Signorina Sylphiel?"
Una tenue luce si condensa in cima al muro, facendo infine apparire Lina e Gourry, ancora abbracciati.
Sylphiel: "Ah! Signorina Lina!"
Amelia: "Signor Gourry!"
Lina e Gourry aprono gli occhi, stupiti.
Gourry: "Lina! Quando hai...?!"
Lina: "Ehi, cosa ci fai qui tu?! Eh...?"
Lina guarda in basso, notando che Gourry la sta abbracciando. Anche Gourry se ne rende conto.
Gourry: (dimenandosi) "Argh! Che sto facendo?!"
Lina SD: "Tu... COSA CREDI DI FARE?!!!"
Lina dà un fenomenale gancio destro a Gourry, facendolo volare in acqua.
Lina: (agitandosi come una pazza) "Cos'è questa storia, cercare di fare i tuoi sporchi comodi con me mentre ero priva di sensi?! Il corpo di una fanciulla innocent- voglio dire, il MIO corpo non è fatto per questo!!!"
Gourry: (cercando di tenersi a galla) "Chi sarebbe la fanciulla innocente?!"
Lina: "IO, idiota! IO!!!"
Zelgadiss, Amelia e Sylphiel guardano imbarazzati la scena...
Gourry: "Ma non ho fatto niente! Giuro che non ho fatto niente!!"
Lina: "Ridammela!!"
Gourry: "Ridarti cosa?!"
Lina: "Rivoglio indietro la mia innocenza!!"
Lontano abbastanza da non essere visto, Xellos si teletrasporta sulla cima di un muro.
Xellos: (sorridendo e guardando verso il cielo) "Sembra che la Madre di tutte le Cose abbia una natura un po’ capricciosa..."

***

Scena: in una qualche città. Il gruppo è in una camera d'albergo.
Amelia: "Eeh? Signorina Lina, volete dire che non vi ricordate nulla di quello che è successo là dentro?!"
Lina: "Beh... mi ricordo di aver lanciato il Giga Slave... e di averne perso il controllo... e poi ho visto le tenebre spargersi intorno a me... e poi..."
Gourry: "Beh, io mi ricordo di aver inseguito Lina... ma non ricordo nulla dopo essere entrato in quel grosso affare nero."
Amelia: "Beh, questo è abbastanza normale per voi, signor Gourry."
Gourry: "Senti..."
Sylphel ridacchia.
Lina: "Non me lo ricordo molto bene, ma là dentro... ecco, io sento che la dentro è successo qualcosa. Qualcosa di molto importante..."
Gourry: "Anche io..."
Dopo qualche secondo di silenzio, all'improvviso Martina spalanca la porta.
Martina: "Ti ho trovata, Lina!"
Tutti quanti: (sorpresissimi) "MARTINA?!"
Martina: (venendo avanti) "Che c'è? Sembra che abbiate visto un fantasma!"
Lina D: "Un fantasma... sei ancora viva?!"
Martina: "Ovviamente! Non posso morire finché non avrò ricostruito il regno di Xoana!"
Zangulus: (entrando nella stanza) "Yo!"
Lina: "Zangulus?!"
Zelgadiss D: "Neanche... neanche tu sei morto?!"
Zangulus: (abbracciando Martina) "Beh, chiamiamola una benedizione di Zoamegulstar."
Martina: "Esattamente! Ahahahahahahahaha! Viva Zoamegulstar, vero?!"
Lina SD: "Non è morta solo perché è il personaggio comico di questa serie..."
Sylphiel SD: "Credo che questo sia più di quanto dovremmo sapere..."
Martina: "Comunque, questa volta NOI vi abbiamo battuti tutti!"
Lina: (con punto interrogativo sulla testa) "Battuti? Come?"
Martina: "Ehehe..." (avvicinandosi e sussurrando nell'orecchio a Lina) "Dovresti veramente notare i tuoi sentimenti per una volta..."
Lina sobbalza, guarda Gourry (che ha la faccia di uno che non ci sta capendo niente) ed arrossisce.

***

Scena: all'esterno, davanti ad una chiesa. Le campane stanno suonando, ed una folla sta rendendo omaggio a Zangulus ed a Martina, che, vestiti da sposi, escono dall'edificio (adornato per l'occasione da un'orribile faccione di Zoamegulstar). Vengono tirati coriandoli e stelle filanti.
Amelia: "Viva gli sposi!!"
Tutta la gente: "Viva gli sposi!"
Martina: "Signor Zangulus, ora sei ufficialmente il re di Xoana!"
Zangulus: "O... o... oh...."
Martina bacia Zangulus, che esplode.
Lina D: (faccia scocciata/imbarazzata) "Oh, sì, sì, ok, ok, auguri, auguri..."
Gourry: "Sono sorpreso di vedere che quei due si sono davvero messi insieme."
Re di Xoana: (asciugandosi le lacrime con un fazzoletto) "Ora che mia figlia si è sposata sono finalmente libero dai miei doveri!"
Tra la gente c'è anche Vrumgun, che applaude sorridente.
Sylphiel: (con gli occhioni luccicanti) "La signorina Martina è così felice..."
Amelia: (con gli occhioni ANCORA PIU' luccicanti) "Eeeeeeh... vorrei tanto essere una sposa..."
Zelgadiss: "Pensavo che tu volessi essere un'eroina della giustizia!"
Amelia: (fingendosi offesa) "Voglio essere un'eroina della giustizia *ED* una sposa!"
Zangulus e Martina ormai sono andati giù di testa. Il primo fa un segno di vittoria con un'espressione assolutamente idiota sul volto, la seconda ride come se fosse impazzita. All'improvviso, con orribili scricchiolii, la facciata della chiesa crolla loro addosso... in realtà, era solo un pezzo di scenografia assolutamente fasullo, fermato da un'impalcatura di legno nascosta dietro che ha appena ceduto...
Con un rombo, la scenografia della chiesa crolla sopra a tutti, sposi ed invitati. Solo Lina e Gourry ne sono rimasti fuori.
Lina: (girandosi) "Oh, beh... ok, andiamo!"
Gourry: "Eh?"
Lina: "A trovarti una nuova spada!"
Gourry: (sorridendo) "Lina...!"
Voce di Xellos: "Non ce ne sarà bisogno."
Xellos appare, teletrasportandosi dal nulla, con in mano la Spada di Luce.
Xellos: "Me ne stavo prendendo cura io, più o meno."
Lina: "Facevi COSA?"
Gourry: (prendendo la spada mentre Xellos gliela porge) "Oh! E' la mia spada!"
Lina: "Oh, perché hai dovuto infastidirci..."
Xellos: "Ehm, ho forse interrotto qualcosa?"
Lina: "N-niente, davvero... comunque, dove sei stato tutto questo tempo?!"
Xellos: "Oh, ho avuto da fare. Noiosi impegni ufficiali, roba simile." (alzandosi in cielo) Ccomunque, devo andare ora."
Lina: "Uh? Te ne vai così presto?"
Xellos: "Sì, ma sento che prima o poi ci incontreremo di nuovo." (sparisce)
Lina: "Uh? Xellos!"
Lina: (dando una pacca nella spalla a Gourry) "Oh, beh. Andiamo!"
Lina inizia a correre, seguita da Gourry.
Gourry: "Andare? Dove?"
Lina: "E che ne so io? So solo una cosa! Non mi fermerò mai, e non lascierò che nessuno si metta sulla mia strada! Per prima cosa, andiamo a mangiare!"
(Amelia, Zelgadiss e Sylphiel sullo sfondo li seguono correndo)
Amelia: "Aspettatemi!"
Sylphiel: "Vengo anch'io, questa volta!"
Gourry: "Non è cambiata neanche un po’... d'accordo, andiamo a prendere della roba da mangiare!"
Lina: "Okay, forza!!"


***

Sigla Finale.


Torna ai contenuti | Torna al menu